Radio DAB

     

     

SORPRENDENTE ISRAELE 1 /9 settembre 2019

Viaggio accompagnato da:
VITTORIO ROBIATI BENDAUD saggista ed esperto di dialogo Ebraico-Cristiano
GIULIO CAINARCA giornalista e direttore di Radio Padania Libera

Informazioni viaggio.pdf                   Locandina.pdf         

Sorprendente israele Programma.pdf

Antico e contemporaneo si incontrano, si scontrano, si innestano e provano a convivere in Israele: dalla meravigliosa Tel Aviv, liberal e hi-tech, alla devota, stupenda, commovente e drammatica Gerusalemme. Qui si toccano le storie di ebrei, cristiani e musulmani. I riferimenti culturali e linguistici di ebrei e arabi passano di qui, stretto passaggio tra Oriente e Occidente, terra di arte e di fede, di vigneti e deserti. Le storie tribolate eppur luminose della minoranza cristiana armena e di quella ebraica hanno in questo densissimo fazzoletto di terra momenti di comunanza e tangenza. Un appassionante e unico viaggio accompagnato dallo scrittore Vittorio Robiati Bendaud e da Giulio Cainarca, direttore di Radio Padania Libera, sulle tracce del passato e sulle orme dell'attualità, indagando, scoprendo, incontrando persone e storie. Lasciati sorprendere!
PROGRAMMA:
01/09/2019: ITALIA - TEL AVIV
Ritrovo all’aeroporto di Milano Malpensa espletamento delle formalità doganali e partenza dall'Italia alla volta di Israele. Arrivo incontro con la guida e sistemazione a Tel Aviv e cena. Passeggiata facoltativa serale lungo la Tayeleth, la famosa

e bellissima promenade di Tel Aviv. Cena in ristorante etnico etiope. Rientro in hotel e pernottamento.
02/09/2019: TEL AVIV
Colazione in hotel. In mattinata, visita all’Hechal Ha-Hatzmauth, il Palazzo dell’Indipendenza, dove è stata firmata nel ’48 la dichiarazione d’indipendenza dello Stato di Israele, dando abbrivio al rinascimento nazionale ebraico. Successiva visita al fantastico Tel Aviv Museum of Art, uno dei più prestigiosi musei al mondo per l'arte moderna e contemporanea. Parte del museo è, inoltre, dedicata all'arte israeliana, ospitando opere sia di artisti israeliani sia di artisti palestinesi. Visita, nei dintorni di Tel Aviv, a Or Yehudah, al Museo ‘Antica Babilonia’ (Babylonian Jewish Heritage) dedicato alle millenarie comunità ebraiche di Iraq e Siria, annientate nelle ultime decadi. Rientrando, nel tardo pomeriggio, visita alla vecchia cittadina di Jaffa, adagiata lungo un promontorio sul mare, storico porto già citato nella Bibbia e impiegato anche in epoche successive, dal Medioevo sino agli inizi del Novecento. Oggi le sue case di pietra e gli stretti vicoli ospitano il pittoresco quartiere degli artisti e un'elegante area turistica dall'atmosfera particolare e unica. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.
03/09/2019: TEL AVIV/CESAREA MARITTIMA/ZIKHRON YAAKOV/AKKO
Colazione in hotel. Di buon mattino, risalendo verso nord, visita mattutina al parco archeologico di Cesarea, la storica città portuale di epoca erodiana, successivamente romana, bizantina, araba e crociata, cara alla tradizione ebraica e a quella cristiana. Sono visitabili, adagiati lungo il Mediterraneo, il teatro, l'anfiteatro, i resti dell'acquedotto romano. Si prosegue alla volta di Zikhron Yaakov, dove nel dicembre del 1882 un gruppo di pionieri ebrei fondò una colonia agricola e vitiviicola. Visita al Museo Aharonson, tre fratelli sionisti della prima ora che nel corso della prima guerra mondiale si adoperarono per la salvezza degli armeni nel corso del Genocidio Armeno. Visita alla tomba di Sarah Aharonson, eroina della causa armena. Arrivo in serata ad Akko, cena e pernottamento. 

04/09/2019: AKKO/ROSH HA-NIKRAH/TZIPPORI
Dopo la colazione in hotel, visita, al confine con il Libano, alle imponenti falesie sul mare di Rosh ha-Nikrah, con passeggiata nella suggestiva grotta scavata nei millenni dalle acque del Mediterraneo. Successivamente, visita alla
medievale città crociata di S. Giovanni d’Acri (Akko), la cui cittadella è patrimonio UNESCO. Passeggiata e visita agli interni della Grande Moschea, al Hammam al-pasha e al Khan al-Umdan, l’antico caravanserraglio di epoca ottomana. Nel pomeriggio, visita al parco archeologico di Tzipori –o Sepphoris-, in Galilea. Si tratta delle rovine di un'antica città, il cui passato glorioso abbraccia, in particolare, un periodo tra il II sec a.C e il VII sec. d.C. Splendidi e famosi sono gli antichi mosaici, in perfetto stato di conservazione, tra cui quello celeberrimo della "Monna Lisa" di Galilea. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.
05/09/2019: CAFARNAO/MONTE TABOR/BETH ALPHA/GERUSALEMME
Colazione in Hotel e partenza alla volta dell’alta Galilea con le sue colline, sino al Lago di Tiberiade. Visita al Parco Archeologico di Cafarnao, caro alla tradizione cristiana e al primato petrino. Successiva visita al Monte Tabor, luogo di confine tra i territori delle tribù di Zevulun, Beniamino e Issachar, noto sin dall'antichità biblica. Visita alla Basilica della Trasfigurazione e alle rovine delle fortificazioni erette dagli ebrei contro i Romani attorno al 66 d.C. Il luogo è famoso anche per la storia biblica della Profetessa Debora, raccontato nel Libro dei Giudici. Discendendo verso Gerusalemme, sosta a Beth Alpha, ai piedi del suggestivo massiccio dei Monti Gilboa, con visita ai resti della sinagoga del V secolo, con i suoi splendidi e ottimamente conservati cicli musivi. Arrivo a Gerusalemme e, in serata, sistemazione nelle camere e Cena. Dopo cena, visita serale al Western Wall Tunnel, il tunnel sotterraneo, percorribile a piedi, che si dirama tra le profonde fondamenta del Tempio di Salomone. Visita al Kotèl, il cosiddetto Muro del Pianto. Cena e pernottamento in Hotel.
06/09/2019: GERUSALEMME
Colazione in hotel. Visita alla Sinagoga dell’Ospedale Hadassa a Ein Kerem, dove vi sono le celeberrime vetrate di Marc Chagall e successiva visita allo Yad va-Shem, il grande memoriale-museo della Shoah. In seguito, ci si reca in Città Vecchia per la Porta di Jaffa, attraversando il quartiere armeno, giungendo nel Quartiere Ebraico, con sosta al Cenacolo e alla Tomba del Re Davide. Nel quartiere armeno, visita alla Cattedrale di S. Giacomo e, se possibile, al Museo di Arte e Cultura Armena. Momento di memoria delle vittime cristiane del Genocidio, perpetrato dai Giovani Turchi e dai loro sodali e sgherri, contro armeni, assiri e greci del Ponto. Rientrati in albergo, ci si prepara all'accoglienza dello Shabbat, il Sabato ebraico, tradizionalmente chiamato "la Sposa mistica" di Israele. Visita e preghiera dell'entrata del Sabato presso il Tempio Italiano di Gerusalemme, la splendida sinagoga barocca di Conegliano Veneto, trasportata nel Novecento in Israele. Cena e pernottamento.
07/09/2019: GERUSALEMME
Prima Colazione in Hotel. Giornata dedicata, in particolare, alla visita di Gerusalemme cristiana. al Monte degli Ulivi, antica area cimiteriale ebraica, ove si trova il Getsemani, località in cui Gesù, secondo i Vangeli, si sarebbe ritirato in preghiera prima della sua Passione. Si accede alla Città Vecchia dalla antica Porta dei Leoni, per visitare il complesso dell'elegante chiesa crociata di Sant'Anna, visita al Santo Sepolcro e uscita dalla Città Vecchia attraverso il quartiere arabo e la monumentale Porta di Damasco. Ritorno in hotel per la cena. Incontro serale sul dialogo ebraico-cristiano e sull’attualità politico-culturale. Pernottamento.
08/09/2019: MASADA/HEBRON/GERUSALEMME
Dopo la colazione quanti lo desiderassero, possibilità di visitare il Santo Sepolcro alla sua apertura e possibilità inoltre di poter partecipare a una celebrazione eucaristica domenicale nel corso della giornata. Incontro con personalità culturali israeliane. Discendendo verso il Mar Morto, visita a Masada, la spettacolare dimora-fortezza nel deserto fatta erigere da re Erode e alla Tomba dei Patriarchi, cara ai tre monoteismi abramitici, a Hebron. Rientro in hotel cena e pernottamento.
09/09/2019: GERUSALEMME/ TEL AVIV/ITALIA
Colazione in Hote e di buon mattino, visita alla Corte Suprema dello Stato di Israele, capolavoro dell'arte contemporanea, progettata dalla architetta Ada Carmi. Visita alla Knesset, il Parlamento dello Stato di Israele, che ospita, tra le altre cose, tre splendidi arazzi di Marc Chagall, nonché la famosa Menorah. Partenza per l’aeroporto in tempo utile per le operazioni
di imbarco e rientro in Italia.